Reggio Emilia, “Le Pari Opportunità nelle professioni”. Appuntamento il 25 ottobre con il convegno all’interno della rassegna 365 giorni donna.

di Redazione, #ReggioEmilia twitter@gaiaitaliacomRE #PariOpportunità

 

Venerdì 25 ottobre dalle ore 14 fino alle 18.30, nella Sala del Tricolore di Reggio Emilia (piazza Prampolini, 1) si terrà un convegno con i rappresentanti degli Ordini professionali a livello provinciale, regionale e nazionale, sul tema Le Pari opportunità nelle professioni. Esperienze e prospettive.
L’iniziativa, che si prefigge di fare il punto sullo stato dell’arte della realizzazione delle pari opportunità dal punto di vista delle professioni, è a partecipazione libera e gratuita, promossa da “Profess@re al Femminile”, la rete che, nata nel 2009, riunisce Ordini e Collegi professionali, con il patrocinio del Comune di Reggio Emilia, della Provincia e della Regione Emilia-Romagna che rientra nel calendario di 365 Giorni Donna, rassegna di eventi dedicata alle tematiche del femminile. Il Convegno sarà aperto dalle relazioni di Sara Mazzucchelli e Daniela Piana, seguite dalla partecipazione dei rappresentanti degli Ordini e Collegi professionali di Notai, Medici, Agronomi, Geometri, Avvocati, Giornalisti, delle Professioni infermieristiche, Ostetriche, Architetti, Chimici e Fisici, Dottori Commercialisti ed Esperti contabili, Consulenti del lavoro e Farmacisti.
Tra i temi oggetto di confronto, la conciliazione dei tempi di vita e lavoro, i redditi delle professioniste e, più in generale, il livello di acquisizione nelle professioni del concetto di pari opportunità.

L’evento è gratuito e prevede il riconoscimento dei Crediti Formativi secondo i Regolamenti della Formazione dei rispettivi Ordini e Collegi professionali. Per iscriversi all’evento sarà necessario rivolgersi agli Ordini e Collegi di appartenenza, secondo le rispettive procedure.

 

(24 ottobre 2019)

@gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 




 

 

 




 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*