Bibbiano, chiama i carabinieri e salva la mamma dal comportamento violento del padre. Arrestato un uomo 45enne

0Shares
0
0Shares

di Redazione, #Bibbiano twitter@gaiaitaliacomER #Cronaca

 

Dopo essere salito a cavalcioni sul corpo della moglie in piena notte e dopo averla colpita con un pugno, ha cercato di soffocarla con un cuscino. Una condotta non portata a termine grazie all’intervento del figlio minore della coppia che, sentendo le urla della madre, si è svegliato interrompendo l’azione delittuosa del padre e dando l’allarme ai carabinieri.

I fatti risalgono alla fine del mese di gennaio quando i carabinieri di Bibbiano, su input dell’operatore del 112, allertato dal figlio minorenne della coppia, sono intervenuti nell’abitazione della famiglia, che risiede in provincia di Reggio Emilia, portando alla luce un’inquietante ed aberrante vicenda di violenza domestica che poteva concludersi tragicamente se non fosse stato per l’intervento del figlio della coppia. La Procura reggiana infatti, condividendo con le risultanze investigative dei carabinieri di Bibbiano, ha richiesto ed ottenuto dal GIP del Tribunale di Reggio Emilia un provvedimento restrittivo di natura cautelare nei confronti dell’uomo che è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio.

Grazie agli approfondimenti investigativi dei carabinieri, a seguito della chiamata del figlio, l’uomo, che riteneva al capolinea il suo matrimonio sospettando tradimenti da parte della moglie, è stato quindi arrestato e ristretto a disposizione della Procura reggiana.

 

 

(10 febbraio 2020)

@gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 




 

 

 




 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*