Accordo tra Tornolo (PR), Reggiolo (RE) Sabar servizi e Montagna 2000 s.p.a.

0
218

di Redazione, #bassaregione

Nella rinnovata sede di Montagna 2000 S.p.A., inaugurata proprio ieri in via Gramsci 10 a Borgo Val di Taro (Pr), oggi è stato stipulato l’accordo di cooperazione tra amministrazione pubbliche che consentirà di efficientare l’illuminazione pubblica del comune di Tornolo nell’appennino parmense, al confine con la Liguria.

Erano presenti: il sindaco di Reggiolo Roberto Angeli, il sindaco di Tornolo Renzo Lusardi, il direttore di S.A.BA.R. Servizi S.r.l. Marco Boselli, l’amministratore unico e direttore generale di Montagna 2000 S.p.A. Emilio Guidetti e il progettista di S.A.BA.R. Servizi Lorenzo Bigliardi.

COOPERAZIONE TRA AMMINISTRAZIONE PUBBLICHE
Non capita spesso di parlare di accordi di cooperazione tra amministrazioni pubbliche, come previsto dal D.Lgs. sugli appalti 50/2016 ai sensi dell’art. 5 comma 6. Questo però ne è un esempio, un caso di best practice che consentirà di realizzare un’importante opera di efficientamento sull’illuminazione pubblica, che da alcuni anni il Comune di Tornolo (PR) avrebbe voluto portare a compimento sugli impianti di proprietà realizzati tanti anni fa, servendosi della società partecipata Montagna 2000, di cui il Comune detiene il 5,42% delle quote.

Ma facciamo un passo indietro. Alcuni anni fa una delegazione di tecnici e politici dei 14 Comuni soci di Montagna 2000, guidati dall’Amministratore delegato e direttore generale Emilio Guidetti, hanno fatto visita all’impianto di S.A.BA.R. a Novellara (RE). Da questa visita sorsero alcuni spunti di collaborazione sui servizi erogati, che piano piano stanno prendendo forma tra le due società.

Grazie al supporto dello Studio legale Guiducci di Reggio Emilia, è stato stipulato un accordo di cooperazione tra amministrazioni pubbliche che vede come ente capofila il Comune di Reggiolo (RE), in quanto insieme alla partecipata S.A.BA.R. SERVIZI S.r.l. nel 2016 ha efficientato, per primo tra gli 8 Comuni soci, tutti i corpi illuminanti presenti sul territorio. Ora, tramite questo accordo, si mette a disposizione il know how maturato per replicare l’intervento di efficientamento nel Comune di Tornolo (PR), che ha affidato alla sua partecipata Montagna 2000 S.p.A. il servizio di gestione dell’illuminazione pubblica per 20 anni.

L’intervento riguarda la sostituzione e la riprogettazione di 653 corpi illuminanti a LED, che consentono di passare da 56 kW a 20 kW, con la messa a norma di parte degli 88 quadri dislocati sul territorio. Un impegno di spesa da 600.000 €, impensabile per le casse di un comune di nemmeno 1.000 abitanti. Grazie alla possibilità dei corpi illuminanti a LED di utilizzare la dimmerazione (ovvero la riduzione di potenza nelle ore notturne consentita dalla legge), i consumi in bolletta diminuiranno del 73%, riducendoli di quasi 200.000 kWh/anno, pari ai consumi domestici annuali di circa 100 famiglie.

L’intervento consentirà anche di risparmiare ogni anno 35 TEP – Tonnellate Equivalenti di Petrolio, che consentiranno di ottenere 175 Certificati Bianchi nei primi 5 anni. Cedendoli sul mercato, poi, permetteranno di rientrare più velocemente dall’investimento iniziale effettuato.

 

(21 aprile 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata