Pubblicità
3.4 C
Reggio nell'Emilia
PubblicitàErickson 2023
PubblicitàLenovo
HomeNotizieAl Laboratorio Aperto la presentazione di “Zammù. Che cosa fa un’antropologa del...

Al Laboratorio Aperto la presentazione di “Zammù. Che cosa fa un’antropologa del cibo”. Il 21 maggio alle 18

di Redazione Parma

Domenica 21 maggio, alle 18, il Laboratorio Aperto del Complesso di San Paolo, in vicolo delle Asse 5, ospiterà la presentazione del libro di Giulia UbaldiZammù – Che cosa fa un’antropologa del cibo“. In compagnia di Mattia Fiandaca, gastronomo, la Ubaldi, antropologa, giornalista e scrittrice ripercorrerà, così come il suo libro, i dieci anni di lavoro e ricerca che hanno portato alla nascita del LAC, il Laboratorio di Antropologia del Cibo di Milano: un vero e proprio laboratorio antropologico unico al mondo dove persone e cucine da tutto il mondo si incontrano, ogni volta in modo diverso.

Un viaggio di 870 pagine con 350 articoli e 30 tappe che ripercorrono con sguardo antropologico i percorsi meno battuti del Mediterraneo, e non solo, per farci conoscere piatti, luoghi e persone, ma soprattutto per dimostrarci come un piatto non sia mai solo una ricetta, un prodotto non un semplice ingrediente e come una storia abbia sempre molto da dire sulla cultura dei luoghi che rappresenta.

L’ingresso è libero ed è consigliata la prenotazione via mail scrivendo a laboratorioaperto.staff@comune.parma.it.

 

 

(17 maggio 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità