Pubblicità
10.4 C
Reggio nell'Emilia
9.1 C
Roma
PubblicitàErickson 2023
PubblicitàLenovo
HomeCopertina ParmaAl via il 23° Paganini Guitar Festival, dal 25 al 28 maggio

Al via il 23° Paganini Guitar Festival, dal 25 al 28 maggio

È stata presentata stamattina, alla Casa della Musica, la 23ª edizione del Paganini Guitar Festival (25/28 maggio 2023), manifestazione di respiro internazionale dedicata a Niccolò Paganini – leggendario violinista ma anche amante della chitarra, sepolto a Parma – di cui il 27 maggio ricorre il 183° anniversario della morte.

Alla conferenza stampa di questa mattina erano presenti Lorenzo Lavagetto, vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Parma, Matteo Daffadà, consigliere dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, Davide Battistini, presidente della Società dei Concerti di Parma APS, e Giampaolo Bandini, direttore Artistico della Società dei Concerti di Parma APS. Il festival è realizzato dalla Società dei Concerti di Parma, storica istituzione musicale presieduta da Davide Battistini, con la direzione artistica di Giampaolo Bandini e in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma-Casa della Musica.

L’edizione che sta per incominciare ha come filo conduttore “Alma Latina” e ha in programma oltre trenta eventi, a cominciare dai concerti che vedranno protagonisti grandi stelle internazionali, quali Aniello Desiderio e Zoran Dukic (ai quali è affidato il concerto conclusivo al Teatro Regio di Parma domenica 28 alle ore 17.30, oltre che una masterclass), ma anche Anabel Montesinos, Thibaut Garcia, Rovshan Mamedkuliev, Lorenzo Micheli, Matteo Mela. Per la prima volta nella storia del Festival, inoltre, ci sarà un compositore in residenza: l’inglese Steve Goss, del quale verranno eseguite numerose opere, alcune delle quali in prima esecuzione assoluta, tra cui due omaggi a Niccolò Paganini. Oltre ai concerti serali tornano a grande richiesta i concerti sensoriali al buio con la partecipazione di Davide Prina, vincitore del Paganini Guitar Festival 2022, e del francese Pierre Bibault.

Per quattro giorni le affascinanti sonorità della chitarra classica risuoneranno dunque per Parma grazie a un fitto calendario di concerti ed eventi diffusi in diverse prestigiose sedi musicali cittadine: Casa della Musica, Teatro Regio, Casa del Suono, Auditorium del Carmine, Conservatorio “Arrigo Boito”, Chiesa di San Rocco.

L’atteso “Paganini Day” sarà venerdì 27 maggio, giorno del 183° anniversario della morte di Niccolò Paganini: una giornata di eventi che prenderà il via alle ore 11 con il saluto delle Autorità al Cimitero della Villetta, seguito dal concerto “I tre strumenti di Paganini” con Giulio Plotino, violino, Carlo Aonzo, mandolino, e Giampaolo Bandini, chitarra. Le celebrazioni proseguiranno sino a sera con concerti, conferenze e una visita alla Villa Paganini (prenotazione obbligatoria).

Da segnalare, l’impegno nella valorizzazione di giovani talenti, perseguita attraverso masterclass, concerti, e soprattutto il Concorso chitarristico internazionale “Omaggio a Niccolò Paganini” e il Concorso “Giovani Promesse”, ai quali sono iscritti 200 partecipanti. La Paganini Youth Orchestra radunerà inoltre a Parma 100 studenti provenienti da Scuole Medie, Licei Musicali e Conservatori di tutta Italia, per un corso intensivo di due giorni che culminerà nello spettacolare concerto conclusivo dell’orchestra giovanile, diretta dal Maestro Vito Nicola Paradiso, con solisti la giovanissima violinista parmigiana Bianca Rabaglia e il chitarrista messicano Andrés Nájera.

Grande attesa per la mostra di liuteria chitarristica moderna alla Casa della Musica, dove esporranno 30 liutai provenienti da tutta Europa, e per la mostra di liuteria storica “L’anima latina del liutaio modernista” alla Casa del suono, dedicata a Francisco Simplicio e curata da Gabriele Lodi.

E’ prevista inoltre una novità che non mancherà di far felici gli appassionati: la prima edizione del Convegno “La didattica chitarristica oggi. Strumenti di crescita e confronto” (25/26 maggio), rivolto agli insegnanti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, che lavorano con passione ed entusiasmo per lo sviluppo e la diffusione della chitarra attraverso le nuove generazioni.

 

(12 maggio 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 


Pubblicità