Pubblicità
18.7 C
Reggio nell'Emilia
18.2 C
Roma
PubblicitàErickson 2023
PubblicitàLenovo
HomeCopertina ParmaParma, città contro la violenza verso le donne

Parma, città contro la violenza verso le donne

GAIAITALIA.COM REGGIO EMILIA NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Il 25 novembre è la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne e Parma si appresta a celebrarla con un ricco programma di eventi ed iniziative a partire da giovedì 16 novembre e fino a venerdì 1° dicembre. La presentazione questa mattina, in una conferenza stampa nella sala di Rappresentanza del Municipio, con l’Assessora ai Servizi Educativi e Transizione Digitale con delega alle Pari Opportunità Caterina Bonetti, Samuela Frigeri, presidente Centro Antiviolenza Parma, Elisabetta Botti, dirigente scolastica del Liceo Artistico Toschi, Virginia Barbacini e Francesco Castellani del Liceo Artistico Toschi. Era presenta anche Dominique Zilocchi del Comune di Parma che ha fornito i dettagli tecnici ed organizzativi del corteo del 25 novembre.

“La proposta di quest’anno amplia il percorso già avviato lo scorso novembre con un’importante novità: il coinvolgimento delle scuole, in linea con l’obiettivo di una sempre maggior sensibilizzazione delle giovani generazioni sul tema del contrasto alla violenza di genere e dei percorsi di parità”, ha dichiarato l’Assessora Bonetti. “Scuole e biblioteche rappresentano spazi educativi e di socializzazione e proprio da questi contesti occorre partire per un cambiamento culturale necessario a contrastare, fin da subito, gli squilibri di genere e la prevaricazione violenta nei rapporti. Vogliamo portare la riflessione nei mondi vissuti dai ragazzi, mettendoli al centro, continuando a valorizzare l’imprescindibile contributo del mondo associativo che, 365 giorni l’anno, si impegna in percorsi di parità e contribuisce alla creazione del calendario delle iniziative del 25 novembre. Infine si conferma il nostro impegno verso il centro antiviolenza, con il supporto alla proiezione del film “Un altro domani”, il cui ricavato – con ingresso libero a offerta – sarà interamente devoluto all’associazione”. 

La presidente del Centro Antiviolenza Parma Samuela Frigeri sottolineato: “È importante che siano tante le adesioni alle manifestazioni e al corteo del 25 novembre: la sinergia tra istituzioni, scuole e associazioni è fondamentale per contrastare il fenomeno della violenza verso le donne e per la prevenzione”. 

Elisabetta Botti, dirigente scolastica del Liceo Artistico Toschi, in rappresentanza dei dirigenti scolastici che hanno aderito al corteo del 25 novembre, ha sottolineato: “La grande partecipazione delle scuole alla manifestazione è un importante segnale di attenzione, un impegno che non si esaurisce con la presenza al corteo e che la scuola si assume nella propria attività quotidiana”. 

Virginia Barbacini e Francesco Castellani erano presenti alla conferenza in rappresentanza di tutti gli studenti che parteciperanno al corteo; nei loro interventi hanno sottolineato l’importanza di crescere nella consapevolezza che le differenze tra donne e uomini sono una ricchezza, una diversità che mai deve diventare occasione di violenza.

Un calendario fitto di iniziative programmate dal Comune di Parma – Assessorato alle Pari Opportunità e realizzato anche in collaborazione con la rete di associazioni della città, per sostenere la prevenzione e per contrastare il fenomeno della violenza verso le donne, per mantenere alta l’attenzione pubblica su questo tema e per incentivare la partecipazione e il coinvolgimento della comunità cittadina, con particolare attenzione alle giovani generazioni. Tra i tanti eventi, anche la proiezione del Film “Un altro domani” di Silvio Soldini, un corso di difesa personale e psicologica, presentazione di libri, incontri, dibattiti.

Il 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, è in programma un corteo pubblico che vede riunite le Scuole Secondarie di Secondo Grado di Parma e tante Associazioni del territorio: un fiume di persone che con la loro presenza intendono sostenere le donne vittime di violenza. L’appuntamento è alle 10 al Parco Ducale (area antistante il Palazzo Ducale) e la partenza alle 10:30 verso la Pilotta, Piazzale della Pace, Strada Garibaldi, Via Pisacane, Strada Cavour, per arrivare in Piazza Garibaldi. Il corteo è organizzato dal Comune di Parma e da: Casa delle donne, Centro antiviolenza, Maschi che si immischiano, Ottavo Colore, Tuttimondi, W4W.

Le Scuole Secondarie di Secondo Grado di Parma che saranno al corteo sono: Liceo delle Scienze Umane Albertina Sanvitale, Liceo classico Romagnosi, Liceo scientifico Ulivi, ISISS Giordani, Liceo artistico Toschi, ITIS DA Vinci, ITE Bodoni, IIS Rondani, ITAS Bocchialini, IPSIA Primo Levi, ITE Melloni, Liceo scientifico Marconi, Liceo Bertolucci.

Le associazioni che partecipano al corteo sono: FIDAPA BPW Stati Generali delle Donne, Associazione UAAR, Associazione Anahita, Centro Antiviolenza, Casa delle Donne, Tuttimondi, Maschichesiimmischiano, Ottavocolore, Vagamonde APS, ADA Associazione Donne Ambientaliste, W4W, Festa Internazionale della Storia di Parma, Centro Studi Movimenti, Soroptimist, MOICA Donne attive in famiglia e in società, Rete Donne in Corsa, Zona Franca, CUG del Comune di Parma, CIOF, Lions Club Parma Maria Luigia.

 

(15 novembre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Pubblicità