Comune di Reggio Emilia: approvato all’unanimità un OdG della Lega sulla Tangenziale di Bagno

di Redazione #ReggioEmilia twitter@gaiaitaliacomRE #Viabilità

 

Il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno (ex articolo 20) presentato dal gruppo consigliare della Lega – primo firmatario proponente Roberto Salati – con il quale si impegnano sindaco e giunta “a formalizzare l’impegno a partecipare al tavolo di lavoro indetto dal Ministero preposto alla valutazione della fattibilità tecnica ed economica” della tangenziale di Bagno, “per la determinazione della migliore soluzione tra i due differenti tracciati, a Nord e a Sud”.

“Le necessità infrastrutturali – si legge nelle Premesse – prevedono da anni la realizzazione di una tangenziale per l’alleggerimento del traffico sugli abitati di Rubiera, Bagno e Masone; nel Prg del 1999 era stato valutato il tracciato Sud; nel progetto, poi realizzato, della Tav, è già presente un tracciato parallelo a Nord, destinato alla realizzazione di una tangenziale che parte da Gavassa a Fontana di Rubiera; il Ministero delle Infrastrutture ha sollecitato i sindaci dei Comuni interessati tra i quali il signor Cavallaro per Rubiera e il signor Vecchi per Reggio Emilia a manifestare le proprie decisioni in merito alla scelta del tracciato”.

Inoltre, “considerato che il tracciato Sud interromperebbe le estensioni pedonali, i corridoi faunistici naturali, appesantirebbe il livello di inquinamento in un’area prettamente agricola facente parte della filiera produttiva del Parmigiano-Reggiano, dell’Aceto balsamico tradizionale e del Lambrusco, e sposterebbe solamente la problematica del traffico nei punti di intersezione con la Via Emilia, creando di fatto due imbuti al transito”.

D’altro canto, considerato che “il tracciato Nord ricadrebbe su un’area predisposta, già oggetto di esproprio e attualmente di proprietà delle Ferrovie”. E infine, considerato che “in sede di campagna elettorale per le elezioni Amministrative comunali, in occasione di assemblee con i comitati cittadini, tutti i candidati sindaci, compreso il poi eletto signor Luca Vecchi, hanno sottoscritto degli impegni all’istituzione di un tavolo di lavoro tecnico, per la valutazione della realizzazione della tangenziale Nord, sicuramente meno impattante a livello ambientale, e preferita dalla comunità”, tutto ciò premesso, si impegnano appunto sindaco e giunta “a formalizzare l’impegno a partecipare al tavolo di lavoro indetto dal Ministero preposto alla valutazione della fattibilità tecnica ed economica per la determinazione della migliore soluzione tra i due differenti tracciati, a Nord e a Sud”.

Così un comunicato stampa del Comune di Reggio Emilia.

 

 

(30 luglio 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 


 





 

 

 

 

 




Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*