Bibbiano, per Andrea Carletti non è ancora il momento di tornare a fare in sindaco

0
62

di Redazione, #Bibbiano twitter@gaiaitaliacomRE #Notizie

 

Non c’era il sindaco Andrea Carletti ieri in Consiglio Comunale di Bibbiano. Ha preferito affidare ad un breve scritto i motivi. Carletti ha ripreso pienamente il ruolo di primo cittadino dopo la decisione della Cassazione che all’inizio di dicembre aveva revocato l’obbligo di dimora ad Albinea dove risiede e questo aveva fatto decadere automaticamente anche la sospesione imposta dal Prefetto di Reggio. Ma non è ancora il momento, la data effettiva del suo rientro non si sa e non l’ha comunicata. Pesanti, umanamente e non solo, i sei mesi di arresti per abuso d’ufficio e falso. Una spada di Damocle il possibile rinvio a giudizio e il processo.

Queste le parole di Andrea Carletti nel messaggio letto in apertura di seduta da Paola Tognoni, la vicesindaco che lo ha sostituito nella funzione in questi mesi:

Dopo la sentenza della Cassazione avevo espressamente e inequivocabilmente dichiarato che avrei ripreso il mio cammino da sindaco con la necessaria gradualità e in modo discreto. Una scelta motivata dal doveroso rispetto di chi sta conducendo le indagini, dei bambini e delle famiglie coinvolte.

Coerentemente con quelle affermazioni non sarò presente alla seduta consigliare. Una scelta motivata anche dal bisogno di ritrovare un po’ di serenità e normalità. Passo dopo passo, condividendo modalità e tempi con la giunta e gli uffici e garantendo la regolare attività amministrativa, riprenderò il mio posto.

Le attività amministrative non si sono mai fermate, nonostante la bufera giudiziaria e tutto quello che ne è scaturito, il paese della Val d’Enza ha sempre garantito ai suoi cittadini il pieno funzionamento della macchina amministrativa. Ad ascoltare il messaggio tutti i consiglieri, poi è iniziata la discussione dei vari punti all’ordine del giorno. Ora che i riflettori si sono parzialmente spenti, il paese, come ha sempre fatto in questi mesi, cerca di guardare avanti.

 

 

(21 dicembre 2019)

@gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata