Riparte con un omaggio a Edith Piaf la quinta rassegna estiva di jazz nel giardino di Spazio Gerra

di Redazione #ReggioEmilia twitter@gaiaitaliacomRE #Cultura

 

Parte giovedì 20 giugno 2016 “Un giro non solo di Jazz”, promosso da Spazio Gerra nell’ambito di Restate 2019, il cartellone di eventi per la stagione estiva organizzato da Comune di Reggio Emilia e Palazzo Magnani: la rassegna musicale estiva, realizzata nella cornice degli Orti di Santa Chiara, si ripropone al pubblico con un rinnovato calendario di proposte.

Le cinque serate ospiteranno altrettante esibizioni che incrociano diversi stili affini alla dimensione artistica Jazz. Da qui il nuovo titolo della rassegna, con l’aggiunta di un “non solo” che lascia comprendere l’intenzione degli organizzatori di rendere maggiormente varia la proposta.

Primo dei cinque appuntamenti musicali, giovedì 20 giugno,vede protagonista un tributo alla regina della canzone francese Edith Piaf. Ad eseguirlo sarà il trio composto da Clelia Cicero alla voce, Corrado Caruana alla chitarra e Athos Bassissi alla fisarmonica.  Première étude sur Piaf è il titolo di uno spettacolo che da tempo vede impegnato il duo voce e chitarra, impreziosito in questa occasione dalla celebre fisarmonica di Bassissi. “Un concerto intenso composto da una serie di brani molto diversi fra loro”, racconta la cantante Clelia Cicero “scelti istintivamente, per non venire meno al nostro intento liberatorio, e accompagnati dalla freschezza di arrangiamenti originali in stile swing manouche”. Alla fisarmonica un artista riconosciuto di questo strumento Athos Bassissi, il polistrumentista di origini reggiane, che si forma all’interno della tradizione musicale popolare perfezionandosi con Iller Pattaccini e Glauco Caminati, affermandosi poi per le sue sperimentazioni all’interno della musica francese e del tango.

I cinque appuntamenti della rassegna, da giovedì verranno introdotti dal gruppo degli Orti di Santa Chiara, che da diverso tempo lavora alla rivalorizzazione di uno degli spazi pubblici più suggestivi del centro storico. In sintonia con i generi e gli stili musicali di ogni spettacolo,il gruppo accompagnerà la prima parte della serata con piccole degustazioni e brevi accenni ai temi e alle specificità del giardino che ospita la rassegna. In occasione della serata su Edith Piaf di conseguenza il giardino si “vestirà alla francese”.

Lo spettacolo è realizzato in collaborazione con l’associazione Controtempi di Parma. Funzionerà un servizio di bar ristorazione a cura del ristorante Il Pozzo.

 

Giovedì 20 giugno
SPAZIO GERRA (piazza XXV Aprile, 2) ore 21.30

UN GIRO non solo DI JAZZ
Première étude sur Edith Piaf
Tributo alla regina della canzone francese
Trio composto da Clelia Cicero (voce), Corrado Caruana (chitarra), Featuring: Athos Bassissi (fisarmonica)
Ingresso libero                                                                      

Giovedì 27 giugno
SPAZIO GERRA

piazza XXV Aprile, 2 ore 21.30
UN GIRO non solo DI JAZZ
CCM Electro Paranoid Jazz Project
King Crimson, Beatles, Pink Floyd, Coldplay… in jazz
Trio composto da Leonardo Caligiuri (piano), Stefano Carrara (basso), Michele Morali (batteria)
Ingresso libero

Giovedì 4 luglio
SPAZIO GERRA
piazza XXV Aprile, 2 ore 21.30
UN GIRO non solo DI JAZZ
JBT Trio
Standard jazz ripresi da un trio di giovani talenti
Trio composto da Jacopo Moschetto (pianoforte), Tommaso Guidetti (contrabbasso), Benedetta Positano (batteria)
Ingresso libero

Giovedì 11 luglio
SPAZIO GERRA

piazza XXV Aprile, 2 ore 21.30
UN GIRO non solo DI JAZZ
Sara Loreni
Voce, strumenti elettronici e loop station per un sound in equilibrio tra la morbidezza e la marzialità della cantautrice
Ingresso libero

Mercoledì 17 luglio
SPAZIO GERRA

piazza XXV Aprile, 2
ore 21.30
UN GIRO non solo DI JAZZ
Davide Estrada Quartet
Un crooner sul palco degli Orti di Santa Chiara
Quartetto composto da David Estrada (voce), Attilio Gorni (chitarra), Antonio Cerulla (contrabbasso), Thomas Haertl (batteria e percussioni)   
Ingresso libero

 


 

(19 giugno 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 





 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*