A proposito dei Comitati per Parma e dell’atteggiamento della politica al Governo…

0
91
0Shares





di Redazione, #Parma

Nel  programma Parma Europa condotto da Pietro Adrasto Ferraguti della settimana scorsa, a fronte delle perplessità, esternate attraverso un sms da un componente del  nostro comitato ,circa la possibile efficacia della misura sulla  tamponatura delle  vetrine sfitte,  l’assessore Casa ha  liquidato  il problema adducendo che  chi scriveva   portava avanti interessi propri e che in generale il comitato predetto perseguiva interessi di qualcuno in particolare.

Vorrei fare presente al nostro assessore che tutti i Comitati nascono e hanno come scopo quello di portare avanti interessi propri che siano condivisi con altri cittadini  e non mi pare che 200 negozi sfitti nel centro storico e 400 dentro le tangenziali si possano definire interessi  di pochi privati. E’ stato un evidente  tentativo di screditare il nostro comitato e delegittimarlo. In realtà dietro di noi ci sono decine di simpatizzanti che tutti i giorni ci spronano a intervenire anche in modo eclatante per  chiedere alla nostra amministrazione delle misure efficaci e non già provvedimenti che lasciano il tempo che trovano.

E’ stata invece una occasione persa per ass. Casa di  rispondere e di presentare  un piano di  rilancio della città a  conferma che la nostra amministrazione non ha idea alcuna sul come fronteggiare una  situazione che provoca degrado e danni economici. Qui  occorrono  misure coraggiose da parte dell’amministrazione , in tempi brevi, perché è già anche troppo  tardi.

 

(10 febbraio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 




0Shares