Pubblicità
12.1 C
Reggio nell'Emilia
12.5 C
Roma
PubblicitàErickson 2023
PubblicitàLenovo
HomeNotizieBloccato mentre tenta il furto di una bicicletta

Bloccato mentre tenta il furto di una bicicletta

Una pattuglia della Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Parma, transitando in via Savani, ha notato un gruppo di persone discutere fra loro. I militari hanno accertato che un 34enne straniero, in Italia senza fissa dimora, era stato poco prima bloccato da alcuni privati cittadini mentre tentava di rubare una bicicletta, assicurata agli appositi stalli con un lucchetto. In particolare, ascoltati i testimoni, si ricostruiva che lo straniero aveva già danneggiato parafango, freno e lucchetto della bicicletta di cui si voleva impossessare, non riuscendo a ultimare il furto per il provvidenziale intervento di alcuni passanti.

Fortunatamente l’immediato intervento dei carabinieri ha impedito alla persona fermata reazioni sconsiderate nei confronti delle persone intervenute. Lo stesso infatti ha da sempre mantenuto un comportamento costantemente ostile e violento verso i presenti, carabinieri compresi, urlando e dimenandosi per cercare di intimorire tutti e tentare di fuggire.

L’uomo ha anche finto di prelevare una lametta dalla propria bocca, minacciando di tagliarsi qualora qualcuno l’avesse toccato, fingendo persino di tagliarsi il collo nel momento in cui i Carabinieri gli si sono avvicinati, per sincerarsi che non fosse realmente in pericolo, constatando, con non poca difficoltà che nella mano non aveva alcuna lametta. La resistenza viva ed attiva opposta all’operato dei Carabinieri è proseguita anche nel momento in cui è stato perquisito, venendo trovato in possesso di 7,20 grammi di hashish e quindi anche mentre venivo invitato a salire a bordo del veicolo militare per i necessari approfondimenti negli uffici di Strada Fonderie, iniziando a spintonare i Carabinieri che l’hanno comunque convinto a salire spontaneamente a bordo e tradurlo in caserma.

Nel frattempo, i Carabinieri sono riusciti a rintracciare la proprietaria della bicicletta, che sporgeva querela nei confronti dell’autore dei fatti, riconoscendo la bicicletta che le veniva restituita e constatando i danni che aveva subito. Visto il palese stato di flagranza di tentato furto aggravato, la resistenza opposta agli operanti e i diversi precedenti di polizia che il tunisino annovera per reati contro il patrimonio, l’uomo è stato tratto in arresto perché ritenuto responsabile di tentato furto aggravato e denunciato per la resistenza opposta ai carabinieri, oltre che essere stato segnalato alla Prefettura di Parma quale assuntore di stupefacenti.

 

(29 luglio 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Pubblicità