Fermato e arrestato dalla Polizia locale di Rimini il cittadino ucraino che con auto e targa rubata trasportava pezzi di ricambio per auto di lusso anch’essi rubati

di Redazione #Rimini twitter@bolognanewsgaia #Cronaca

 

Non si accontentava di pezzi di ricambio pregiati o intere auto ma sceglieva, tra le prede auto di lusso, preferibilmente Mercedes a cui venivano smontati i pezzi di ricambio destinati, come le indagini in corso sembrano confermare, al mercato dell’est.

E’ quanto sta emergendo dall’indagine giudiziaria del personale della Polizia locale di Rimini che, con l’ausilio dei colleghi di Riccione, hanno posto in stato di fermo giudiziario un cittadino un cittadino ucraino con precedenti per furto e ricettazione recuperando merce per un valore stimato di oltre 50.000 euro.

Il  trentatreenne era stato sorpreso alla guida nei giorni di un veicolo circolante con una targa risultata poi essere stata rubata a Rimini il 1° giugno scorso, così come la stessa auto risultata anch’essa rubata.

Dalle indagini della Polizia locale riminese e dalle perquisizioni effettuate in locali nella disponibilità dell’uomo gli agenti rinvenivano numerosi pezzi di auto. Addirittura 14 erano i sedili in ecopelle provenienti da veicoli Mercedes Classe V risultati poi rubati a Milano Marittima. Rubati invece a Santarcangelo di Romagna i sei gruppi ottici di Mercedes e le tre griglie frontali, sempre di Mercedes, rinvenuti all’interno della Toyota rubata su cui era stato fermato l’uomo che ora si trova in carcere a disposizione della autorità giudiziaria.

 


 

(30 giugno 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata