Modena, allerta rossa causa maltempo: i ponti restano chiusi

di Redazione #Modena twitter@modenanewsgaia #Maltempo

 

L’Agenzia regionale di protezione civile nel pomeriggio di oggi, martedì 28 maggio ha diramato l’allerta rossa per criticità idraulica valida fino a tutta la giornata di mercoledì 29 maggio. Rimangono pertanto chiusi Ponte Alto a Modena e il Ponte dell’Uccellino tra Modena e Soliera, entrambi sul fiume Secchia; chiuso sempre sul Secchia anche il Ponte Motta a Cavezzo, di competenza della Provincia, e il ponte di strada Curtatona sul torrente Tiepido. La Provincia ha invece riaperto, nel pomeriggio, il ponte di Navicello vecchio sul fiume Panaro.

Sul nodo idraulico modenese proseguirà per tutta la notte il monitoraggio da parte dei tecnici del settore Ambiente del Comune di Modena e dei volontari della Protezione civile. Particolare attenzione sarà dedicata al fiume Secchia sul quale è atteso un nuovo innalzamento dei livelli a causa delle ulteriori precipitazioni che continueranno nelle prossime ore.

Nella giornata del domani, mercoledì 29 maggio, ci saranno problemi di viabilità di accesso al capoluogo, in particolare per chi proviene da Carpi, dalle zone di Campogalliano (casello autostradale) e di strada Canaletto.

Inoltre, in via precauzionale, nella stessa giornata di mercoledì 29 non è prevista l’attività pomeridiana nelle strutture scolastiche di Villanova: il nido Trottola, la scuola d’infanzia San Pancrazio e la primaria Ciro Menotti.

Nel corso della serata tecnici comunali e volontari della protezione civile, insieme a operatori della Polizia municipale, contatteranno gli abitanti della località San Pancrazio invitandoli a portarsi ai piani alti delle abitazioni nella giornata di domani. A tutti i cittadini, come è previsto nella fase di allerta rossa, si raccomanda di limitare gli spostamenti in automobile allo stretto necessario e di prestare massima attenzione nel percorrere ponti, sottopassi e strade sotto l’argine.

Dal pomeriggio di oggi sono attivi il Centro unico di Protezione civile a Marzaglia e il Coc, il Centro operativo comunale, con compiti sulle funzioni di pianificazione, volontariato, strutture operative locali e viabilità, a cui è possibile telefonare per segnalare eventuali emergenze (tel. 059 2033745). Nel corso della giornata Aipo ha effettuato alcuni interventi di messa in sicurezza degli argini con sacchetti e teloni; tra gli altri, nella zona della strada per Campogalliano, a valle di Ponte Alto e nell’area del ponte della Tav. Nel pomeriggio il presidente della Regione Stefano Bonaccini, per fronteggiare le possibili piene, ha anche chiesto lo stato di mobilitazione al Governo che ha attivato le colonne mobili di Protezione civile di Lombardia e Veneto. Attivo anche il Servizio di Piena dell’Agenzia regionale.

 

 




 

 

(28 maggio 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata