Scandiano, scuole al via per 3500 ragazzi

0
33

di Redazione #Scandiano twitter@reggioemilnotiz #Scuola

 

E’ ripartita la scuola per oltre 3500 studenti a Scandiano, tra scuole dell’infanzia statali, scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.

“Come Amministrazione è stata una priorità fin dall’uscita dei primi protocolli a giugno – hanno dichiarato il sindaco Nasciuti e il vice sindaco Elisa Davoli, assessore alla scuola – e abbiamo investito risorse, energie, progettazione per poterlo garantire e fare per tutti in presenza e in sicurezza. Lavoro fatto di concerto con le Dirigenze Scolastiche, dinamico, in continuo divenire, dove abbiamo strada facendo, letto e approfondito ogni aspetto che veniva posto all’attenzione e normato dalle circolari ministeriali e del comitato tecnico scientifico. A partire dalla mappatura dei plessi scolastici, alla metratura degli spazi e la dislocazione delle entrate e uscite, agli adeguamenti strutturali richiesti, al servizio mensa, trasporto, pre e post scuola… Un puzzle a più mani – hanno spiegato Nasciuti e Davoli – che si è composto di  giorno in giorno ma con volontà e determinazione con un solo obiettivo, ripartire insieme Insegnanti, famiglie e ragazzi”.

Alcuni lavori sono terminati proprio sabato 12 settembre, altri termineranno e verranno proseguiti anche in questi giorni.

Questo un rapido riassunto degli interventi effettuati in molte direzioni.

  • In tutti i bagni delle scuole dell’infanzia statali, nelle primarie e secondarie di primo grado sono stati eseguiti lavori di manutenzione e sono stati montati boiler per acqua calda. Sono stati predisposti kit dispenser, sistemi di rubinetteria a pedale e verranno inoltre montanti 58 asciuga-mani elettrici a sensore.
  • Sono stati ristrutturati integralmente quattro blocchi di bagni presso la scuola secondaria di primo grado Vallisneri di Arceto.
  • Presso la scuola primaria L. Bassi, nell’ atelier e nella biblioteca sono state montate controsoffittature insonorizzate per poter renderle fruibili come aule di didattica quotidiana per due classi numerose.
  • Alla scuola primaria San Francesco è stata abbattuta una parete non portante interna, ad una classe per poter ampliare lo spazio a disposizione degli alunni.
  • Presso la scuola secondaria di primo grado Boiardo è stata sistemata ed attrezzata, per una classe la biblioteca ed è stato adeguato e migliorato l’impianto elettrico.
  • Presso la scuola primaria Montalcini sono stati sistemati alcuni tratti di pavimento in aule e corridoi, una parte di tetto e il soffitto a cui è stato applicato anche l’isolante. E’ stato inoltre rialzato il parapetto della scala interna, successivamente tinteggiata.
  • In ogni scuola sono stati messi in sicurezza e valutati con i rispettivi RSPP, gli ingressi e le uscite.  In tutti i giardini sono stati eseguiti e sono in corso lavori di potatura, monitoraggio e sistemazione del verde.

Il Comune ha poi provveduto ad acquistare mobili e arredamenti per alcune classi (banchi e sedie) e a richiedere in ogni plesso la dotazione di connettività Rete Lepida. Complessivamente, dunque, i lavori effettuati, nelle 8 strutture scolastiche del Comune di Scandiano hanno comportato un esborso superiore ai 320 mila euro. Di questi oltre 102 mila euro sono stati finanziati con risorse dello Stato, mentre i restanti sono state risorse comunali.

Inoltre per poter riportare dal vivo anche tutti gli studenti dell’Istituto Superiore Statale P. Gobetti (circa 1300) in accordo con la Provincia e Ater sono state messe a disposizione della scuola, presso il Cinema Teatro Boiardo, due aule grandi adeguate e attrezzate con i rispettivi servizi igienici. Dall’Istituzione Servizi Educativi e Scolastici del Comune, è stato fatto un importante e grande lavoro organizzativo per poter fornire, come gli anni passati, tutti i servizi di accesso alla scuola per le famiglie che ne hanno fatto richiesta. (pre post scuola, refezione, trasporti, ore di educativa per ragazzi con disabilità…).

La mensa, dopo un confronto con l’Ausl e la ditta che si occupa della distribuzione dei pasti, ripartirà in tutte le scuole a tempo pieno, a turni, per garantire il distanziamento di un metro tra un bambino e l’altro e all’interno di spazi adibiti. Verranno utilizzato stoviglie opportunamente sanificate o materiale a perdere ed è stato integrato il personale addetto per poter effettuare tutte le operazioni in sicurezza massima.

Il Pre e post scuola, il servizio che prevede l’ingresso o l’uscita degli studenti anticipato o posticipato rispetto alle lezioni, partirà dal 23 di settembre. Verrà garantito con la sorveglianza di educatori, come gli anni scorsi , per tutti coloro che hanno presentato la domanda entro il termine di giugno. Cambiano solo le modalità di erogazione in alcuni aspetti, perchè ne potranno usufruire solo coloro che faranno almeno 10 utilizzi al mese e per un tempo minimo di 10 minuti dal suono della campanella.

Ci sarà l’obbligo, da parte degli alunni iscritti dell’utilizzo della  mascherina, dovrà essere rispettato il distanziamento tra un bambino e l’altro, e saranno collocati all’interno di spazi dedicati sanificati prima e dopo.

Il trasporto scolastico è già attivo.

Verrà praticata l’igienizzazione, sanificazione e disinfezione dei mezzi di trasporto almeno una volta al giorno. Ci sarà areazione, possibilmente naturale e continua dei mezzi di trasporto, presenza dei detergenti per la sanificazione delle mani degli alunni. Verrà mantenuto il distanziamento di un metro alla salita degli alunni alle fermate, facendo salire il secondo passeggero dopo che il primo si sia seduto e verranno evitati i contatti ravvicinati anche alla discesa dal mezzo. I ragazzi avranno cura di non alzarsi dal proprio posto se non quando il passeggero precedente sia sceso e loro e il conducente avranno l’obbligo di indossare i dispositivi di protezione individuale per la protezione del naso e della bocca. Questa disposizione non si applica agli alunni di età inferiore ai sei anni, nonché agli studenti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo dei dispositivi di protezione delle vie aeree.

Preziosa collaborazione della PM per i controlli legati alla viabilità e con ANC (associazione nazionale Carabinieri) per la sorveglianza nelle vicinanze delle scuole.

Sono state potenziate ed incrementate ulteriormente le ore di educativa per ragazzi con fragilità, in accordo con le Dirigenze scolastiche e con la cooperativa che fornisce il servizio, per poter dare a tutti le stesse possibilità, l’accompagnamento e l’attenzione dovuta.

Così un comunicato stampa del Comune di Scandiano giunto in redazione.

 

(14 settembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 

 

 



 

 

 

 

 

 

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui