Spesa sospesa, il progetto a sostegno della comunità prosegue e si arricchisce grazie alla donazione dell’azienda Fratelli Galloni di Langhirano

di Redazione #Parma twitter@parmanotizie #Sociale

 

Il bilancio è positivo: la spesa sospesa, avviata dal 20 aprile, prosegue in tutti i punti vendita Conad della città. La raccolta dei prodotti “sospesi”, cioè acquistati dai clienti, lasciati a punto vendita perché siano donati a chi è in difficoltà, conferma la grande generosità della comunità parmense.

La raccolta di donazioni di generi alimentari Spesa Sospesa, co-organizzata dall’assessorato Associazionismo, Pari Opportunità e Partecipazione del Comune di Parma e da Conad Centro Nord, è realizzata in collaborazione con i Consigli dei Cittadini Volontari, la Consulta dei Popoli, CSV Emilia, Emporio Solidale e Caritas, l’associazione Tuttimondi e l’associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia – Sezione di Parma.

Nelle tre settimane di raccolta sono stati “sospesi” 5926 kg di prodotti, alimenti per l’infanzia, riso, pasta, olio d’oliva, latte a lunga conservazione, biscotti, legumi, sughi e pomodori pelati, tonno in scatola, zucchero, caffè, prodotti per l’igiene personale e per la pulizia della casa.

Ad arricchire la spesa sospesa giunge la donazione dell’azienda Fratelli Galloni di Langhirano che ha deciso di donare a Emporio e Caritas oltre 1.000 porzioni di prosciutto Galloni a ridotto contenuto di sodio.

Erano presenti all’incontro, questa mattina presso il Conad Campus, per raccontare i risultati del progetto e l’Assessora alla partecipazione e Diritti dei Cittadini, Nicoletta Paci, il componente del cda di Conad Centro Nord Stefano Munari, il presidente dell’azienda Fratelli Galloni Carlo Galloni, il vicepresidente di Emporio Maurizio De Vitis, la presidente di Caritas Parma Cecilia Scaffardi e il direttore di CSV Emilia Arnaldo Conforti.

La raccolta alimentare è prolungata nel tempo e permette a tutti i clienti di fare un semplice gesto di generosità mettendo nel carrello qualcosa in più per chi ne ha bisogno. I prodotti vengono stoccati presso l’Emporio Solidale e Caritas e ridistribuiti a chi, non disponendo già di altri aiuti, necessiti di questo fondamentale supporto in un momento di particolare difficoltà.

A raccontare la spesa sospesa nei punti vendita Conad nelle giornate di sabato e domenica, a raccogliere i prodotti “sospesi” a disporli in appositi scaffali, sono i volontari, componenti dei Consigli dei Cittadini Volontari, della Consulta dei Popoli e di associazioni del territorio (Tuttimondi, Associazioni Nazionale Paracadutisti d’Italia – Sezione di Parma): un compito prezioso che ha consentito di aumentare la raccolta dei prodotti.

 

(18 maggio 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 




Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0