18.9 C
Reggio nell'Emilia
domenica, Agosto 14, 2022

Il fine settimana di Reggionarra: passeggiata, laboratori e iniziative per piccoli e grandi

Altre da Reggio Emilia

Share

di Redazione Reggio Emilia

È un fine settimana intenso e ricco di appuntamenti quello che aspetta piccoli e grandi nell’ambito di Reggionarra, che fino al 15 maggio torna ad occupare piazze, parchi e giardini trasformando Reggio Emilia nella Città delle Storie.

Si parte venerdì 13 maggio dalle 18, con la passeggiata festosa da piazza Fontanesi a piazza Prampolini – a cura del Teatro dell’Orsa, Nidi e Scuole d’Infanzia del Comune di Reggio Emilia, Officina Educativa e Reggio Children – nel corso della quale saranno raccolte le Lettere all’Universo scritte dai bambini nelle scuole, nelle biblioteche, in famiglia, a casa propria. La cartolina è reperibile nelle biblioteche, negli esercizi commerciali, ed è scaricabile dal sito www.reggionarra.it. Anche gli adulti potranno riempirle di sogni e auspici e “imbucarle” alle 18.30 in piazza Prampolini o riconsegnarle nelle biblioteche. Un flash mob che sarà allietato dalla musica di Benjamin Britten eseguita da Gabriele Andreoli, Giacomo Fiorio, Zhang Ni in collaborazione con l’Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia e Castelnovo ne’ Monti “Achille Peri – Claudio Merulo” e le performance di Agorà Coaching Project, A.S.D Progetto Danza e Progetto MUS-E con lacoreografia Francesco Cariello, per dare il via ufficiale al week end.

Il momento clou del programma sarà quello di sabato 14 e domenica 15 maggio.

Sabato 14 maggio (ore 18), ai Chiostri di San Pietro si parte con lo spettacolo Storia d’amore e alberi, molto liberamente ispirato a L’uomo che piantava gli alberi di Jean Giono con Simona Gambaro e la regia di Francesco Niccolini e Luigi d’Elia.

Alle 21, invece, è in programma Saluti dalla Terra intenso spettacolo del Teatro dell’Orsa per giovani generazioni e adulti, con Bernardino Bonzani, Monica Morini, Lucia Donadio, Elia Bonzani, Gaetano Nenna.

Sempre ai Chiostri di San Pietro, domenica 15 maggio (ore 18) si riparte con Un castello di carte della Compagnia Accademia Perduta/Romagna Teatri, liberamente ispirato a Il castello dei destini incrociati di Italo Calvino, di cui il 2023 sarà il centenario della nascita.

Alla Biblioteca Panizzi l’Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata con Simone Guerro e la regia di Daria Paoletta presenta Papero Alfredo (Cortile, sabato 14, ore 17.30); al Parco Santa Maria G.A.S., spettacolo di clownerie con la Compagnia del Buco (sabato 14 ore 17.30) e Cappuccetto Rosso nel bosco, spettacolo immersivo per parchi e giardini di Zaches Teatro (domenica 15 ore 16 e ore 18). All’Istituto Regionale Garibaldi per Ciechi, il Teatro Telaio con Teatrino DigitAle, storie per una faccia e due dita (domenica 15, ore 11, 16.30 e 18). Al Teatro Cavallerizza Dolce Cenerentola, spettacolo di As.Li.Co per bambini dai 3 ai 6 anni (sabato 14 maggio, ore 16); al Teatro Ariosto Il re che doveva morire e altre storie cantate e narrate, con il Coro delle Voci Bianche della Fondazione I Teatri, diretto da Costanza Gallo, Icarus vs. Muzak, direttore Luca Benatti, regia e ideazione scenica Angela Ruozzi e voce narrante Luca Cattani (sabato 14 e domenica 15 maggio ore 18). A Palazzo dei Musei Scoiattolo e Leo, narrazione di e con Roberto Capaldo (domenica 15 ore 17). E alla Casa delle Storie sarà proiettato il film Yonaguni, di Anush Hamzehian e Vittorio Mortarotti, sabato 14 maggio, ore 18 alla presenza degli autori (il film andrà in replica alle ore 22).

Per tutto il fine settimana proseguiranno inoltre le attività laboratoriali, i racconti dei genitori-narratori e gli appuntamenti pensati in particolare per i piccoli ucraini ospitati a Reggio Emilia. Sul sito www.reggionarra.it è possibile consultare l’elenco completo delle iniziative, selezionandole per età, lingua e luogo. Tutti gli eventi, salvo dove diversamente specificato, sono ad ingresso gratuito su prenotazione tramite il sito www.eventbrite.it.

In caso di pioggia, le variazioni su orari e sedi saranno comunicate tempestivamente sulla pagina Facebook di Reggionarra, che in tempo reale potrà dare tutte le informazioni necessarie sulle eventuali variazioni del programma. In caso di maltempo gli spettacoli previsti ai Chiostri di San Pietro (Chiostro Grande) si terranno presso la Fonderia – Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto.

Promotori di Reggionarra 2022 sono: Comune di Reggio Emilia, Istituzione Scuole e Nidi d’Infanzia del Comune di Reggio Emilia, Fondazione Palazzo Magnani, Fondazione I Teatri, Fondazione Nazionale della Danza – Aterballetto, Istituto Superiore di Studi musicali “Peri-Merulo”, Reggio Children, Fondazione Reggio Children, Farmacie Comunali Riunite – Reggio Emilia Città Senza Barriere. La cura è di Monica Morini – Teatro dell’Orsa. Tutto avviene in collaborazione con Laboratorio Aperto – Chiostri di San Pietro e il patrocinio di Destinazione Turistica Emilia.

 

(12 maggio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: