4.3 C
Reggio nell'Emilia
domenica, Febbraio 5, 2023

Serata indimenticabile al Teatro Valli con la polifonia spagnola del ‘500. In scena il coro Tenebrae

Altre da Reggio Emilia

Share

di Redazione Spettacoli

Descritto come “fenomenale” (The Times) e “devastantemente bello” (Gramophone Magazine), il pluripremiato coro Tenebrae, sotto la direzione di Nigel Short, è uno dei principali ensemble vocali del mondo, rinomato per la sua passione e precisione: calcherà il palcoscenico del Teatro Municipale Valli domenica 22 gennaio (ore 20.30) per un concerto che porterà gli spettatori a compiere un’immersione nella polifonia spagnola cinquecentesca attraverso i suoi due più importanti rappresentanti, Alfonso Lobo e Tomás Luis De Victoria.

Qui, la lezione di Giovanni Pierluigi da Palestrina, noto per essere stato punto di riferimento della polifonia liturgica del Cinquecento, viene assimilata e riletta alla luce di una estrema sensibilità che si esprime attraverso grandi cicli di mottetti (Tenebrae, Lamentationes) dominati dai colori scuri e da improvvise illuminazioni, da una acuta drammaticità che traspare da una scrittura controllatissima, sintetizzando al massimo livello le utopie e le tensioni mistiche e spirituali del ‘500, ultimo secolo segnato dal primato della musica vocale.

Nigel Short è stato un cantante di successo, membro dal 1994 al 2000 del famoso ensemble The King’s Singers, prima di fondare Tenebrae, virtuosistico gruppo vocale animato dalla sua stessa passione e dedizione, che si esibisce nel repertorio rinascimentale – puramente vocale – ma anche in collaborazione con orchestre e strumentisti di livello internazionale.

 

22 gennaio 2023, ore 20.30
Tenebrae Choir
Nigel Short, direttore
Alfonso Lobo, Versa est in luctum
Tomás Luis de Victoria, mottetti e lectio da Tenebrae Responsories e Lamentationes Jeremiae Prophaete
Tomás Luis de Victoria, Requiem Missa

 

 

 

(21 gennaio 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata