4.3 C
Reggio nell'Emilia
domenica, Febbraio 5, 2023

Saman, trovati resti umani dentro un sacco nero sottoterra non lontano da dove viveva la 18enne

Altre da Reggio Emilia

Share

di Redazione Reggio Emilia

Potrebbe essere la svolta nelle indagini dopo l’arresto del padre della 18enne vittima del furore conservatore della famiglia, dopo che l’uomo ha confessato che la madre della giovane è rientrata in Europa.

Il sopralluogo dei Ris a Novellara (Reggio Emilia) non lontano dal casolare dove viveva la famiglia di Saman Abbas, ha infatti portato alla luce dei resti umani sotterrati. Sono in corso accertamenti per capire se si tratti della giovane Saman. I resti erano dentro un acco nero, a circa due metri di profondità dentro un casolare diroccato, non lontano da dove la giovane abitava con la famiglia.

La 18enne pakistana scomparve dopo avere rifiutato un matrimonio combinato nella notte del 30 aprile 2021; per il suo omicidio sono indagati cinque parenti. A rivelare il luogo dove è stato occultato il corpo sarebbe stato proprio uno dei tre familiari già detenuti in carcere.

 

(19 novembre 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata