Trentaquattrenne di origini peruviane accoltellata nel parco a Reggio Emilia. Fermato un 24enne di Parma

0
60

di Redazione, Cronaca

Le Forze dell’Ordine hanno provveduto al fermo del 24enne M.G. originario di Parma e residente nella città ducale nei confronti del quale, informa un comunicato stampa dei Carabinieri di Reggio Emilia, sono stati raccolti incontrovertibili elementi di responsabilità in ordine al delitto compiuto nel corso della nottata all’interno del parco dell’ex polveriera. In particolare i Carabinieri, si legge nel comunicato, una volta identificata la vittima, avevano indirizzato da subito le attenzioni investigative nei confronti del 24enne, il quale si era reso responsabile in un recente passato di reiterate condotte persecutorie nei confronti della 34enne, condotte per le quali il 5 settembre era stato arrestato per il reato di atti persecutori e il successivo 6 settembre, dopo la convalida dell’arresto, era stato scarcerato e sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento. Nuovamente arrestato il 10 settembre per violazione alla misura del divieto di avvicinamento, violazione di domicilio e ulteriori atti vessatori, aveva ottenuto il 23 settembre gli arresti domiciliari sino al 4.11.2021 giorno in cui è decaduta la misura cautelare per la sopraggiunta sentenza di patteggiamento emessa dal tribunale di Reggio Emilia il giorno 3 novembre 2021 a 2 anni di reclusione con pena sospesa.

Il corpo della 34enne è stato rinvenuto privo di vita poco dopo le 9.30 del 20 novembre quando le forze dell’ordine erano intervenute nel parco pubblico dell’ex polveriera adiacente via Patti, in città, su segnalazione di un cittadino. La donna trentaquattrenne, di origini peruviane, Juana Cecilia Hazana Loayza, era stata accoltellata poche ore prima e l’arma del delitto ritrovata sul posto. I Carabinieri hanno diretto, da subito, le loro attenzioni sul giovane che lavora nel reggiano e risiede a Parma.

Le indagini sono state coordinate dalla Dr.ssa Maria Rita Pantani, sostituto presso la Procura di Reggio Emilia titolare delle indagini.

 

(20 novembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata