Ultimi giorni per visitare la mostra “Ricordiamo Anna Cantoni nel centenario della nascita”

di Redazione #ReggioEmilia twitter@reggioemilnotiz #Pittura

 

Sabato 18 gennaio, alle ore 17, presso la Galleria Parmeggiani di Reggio Emilia (Corso Cairoli, 2) si terrà un aperitivo nell’arte di Anna Cantoni, a conclusione della mostra “Ricordo di Anna Cantoni nel centenario della nascita 1919-2019”, realizzata in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia e i Musei Civici.

Nel corso del pomeriggio sarà presentato al pubblico il dipinto ad olio “Le rose selvatiche di Monteduro”, del 1960, oggetto di una donazione degli eredi di Anna Cantoni ai Musei Civici di Reggio Emilia, il cui patrimonio lamentava questa significativa lacuna.

Organizzata per ricordare la figura dell’artista reggiana nel centenario della nascita e allestita negli spazi di Interno 1, la mostra ripercorre la carriera di Anna Cantoni dal periodo degli studi bolognesi fino agli ultimi anni. Molto conosciuta per la sua opera grafica, Anna Cantoni viene presentata in questa sede anche nella veste di pittrice; sono molti, infatti, i dipinti ad olio e ad acquerello, di proprietà della famiglia, realizzati da 1941 agli anni Novanta.

Il percorso si apre con una stampa in cui, orgogliosamente, l’artista annota una frase di Giorgio Morandi riferita a quest’opera, a testimoniare il debito di riconoscenza verso il suo primo, grande maestro. Negli oli e negli acquerelli, invece, si riconosce l’impronta dell’altro importante maestro, Virgilio Guidi, da cui mutua il gusto per il colore e la luce. I fiori, le nature morte, alcuni scorci del centro storico, colti nella cromia vivace di una giornata estiva o nella malinconica bellezza di una nevicata, alludono ad un lessico familiare che risuona non solo nella sua poetica ma anche nel sentire di tanti suoi estimatori che riconoscevano in quella pittura il proprio mondo. Interni domestici, dunque, e paesaggi d’affezione delicati, elegantemente borghesi ma senza essere stereotipati; l’artista, anzi, cerca una via sempre più sintetica, che raggiunge la perfetta interpretazione stilistica attraverso l’acquerello.

Anna Cantoni (Reggio Emilia, 1919-1999) si è formata all’Accademia di Belle Arti di Bologna con Giorgio Morandi per la grafica e Virgilio Guidi per la pittura. È stata insegnante di disegno e storia dell’arte al Liceo Scientifico di Reggio Emilia, città in cui ha sempre vissuto e lavorato. Ha dedicato tutta la sua vita all’attività artistica nelle tre tecniche tradizionali dell’olio, dell’acquerello e dell’acquaforte. Ha tenuto mostre personali e partecipato a concorsi nazionali ed internazionali di grafica a Venezia, Roma, Messina, Arezzo, Udine, Madrid, Dubrovnik e Tokyo, conseguendo numerosi premi e riconoscimenti. Innumerevoli le esposizioni allestite anche nella città natale. Sue opere si trovano a Cà Pesaro (Venezia), alla Collezione Bertarelli del Castello Sforzesco (Milano), al Gabinetto dei Disegni e delle Stampe della Galleria degli Uffizi (Firenze), a Palazzo dei Principi (Correggio, Reggio Emilia), al Gabinetto delle Stampe “A. Davoli” della Biblioteca Panizzi (Reggio Emilia). Numerose sue lastre sono state donate dalla stessa artista all’Archivio di Stato.

La Galleria Parmeggiani è aperta al pubblico da martedì a venerdì ore 09.00-12.00, sabato, domenica e festivi ore 10.00-13.00 e 16.00-19.00. Ingresso libero. Per informazioni: T. +39 0522456477 | musei@municipio.re.it | www.musei.re.it.

 

 

(16 gennaio 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 




Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*