Pubblicità
8.7 C
Reggio nell'Emilia
8.6 C
Roma
PubblicitàErickson 2023
PubblicitàLenovo
HomeModena CronacaScontro in auto: uno dei due è ubriaco, l’altro non è assicurato

Scontro in auto: uno dei due è ubriaco, l’altro non è assicurato

GAIAITALIA.COM REGGIO EMILIA NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Si erano messi al volante in un trionfo di inadempienze nonostante fossero in un caso in stato di ebbrezza, con un tasso alcolico quasi il quadruplo del consentito, e nell’altro alla guida di una vettura non assicurata, due automobilisti di 45 e 25 anni le cui violazioni sulla strada sono state scoperte dalla Polizia locale di Modena a seguito di un incidente. Lo scontro è avvenuto intorno all’1 della notte di Halloween, tra martedì 31 ottobre e mercoledì 1 novembre, in viale Caduti sul lavoro e per i due conducenti, entrambi residenti in provincia, sono scattate rispettivamente una denuncia e una sanzione. Il 25enne, inoltre, è rimasto lievemente ferito ed è stato accompagnato da un’ambulanza del 118 al pronto soccorso dell’ospedale di Baggiovara.

Come ricostruito dall’Infortunistica, il sinistro si è verificato all’incrocio con viale Indipendenza. Il 45enne, infatti, stava percorrendo viale Indipedenza in direzione di viale Caduti sul lavoro alla guida di una Mercedes Cla 220 quando è venuto a collisione con una Mercedes C 220, condotta dal 25enne, che trasportava anche un 37enne (poi risultato proprietario del veicolo).

Sul posto, quindi, sono intervenute le pattuglie del Comando di via Galilei, che hanno avviato i rilievi finalizzati a determinare le cause dell’accaduto e hanno sottoposto gli automobilisti all’alcoltest. Dall’esame è stato riscontrato lo stato di alterazione del 45enne, con un tasso vicino a due grammi per litro (il limite è 0,5), collocandolo nella terza e più grave fascia individuata dalle normative. All’uomo è stato contestato il reato di guida in stato di ebbrezza definito dall’articolo 186 del Codice della strada, che ha fatto scattare il ritiro della patente. Inoltre la vettura, di sua proprietà, è stata sottoposta a sequestro amministrativo.

Sarà poi l’Autorità giudiziaria a decidere in quale misura applicare l’eventuale sanzione penale a suo carico (l’ammenda va da 1.500 a 6mila euro) e gli addebiti accessori, tra cui la detrazione dei punti e la durata della sospensione del documento di guida da uno a due anni. La sanzione potrà essere pure aumentata da un terzo alla metà, dal momento che i fatti sono stati commessi nelle ore notturne (dopo le 22 e prima delle 7).

Oltre che sui conducenti, gli accertamenti della Polizia locale si sono concentrati anche sui mezzi e dalle verifiche, sviluppate assieme alla sala operativa, è emersa l’assenza della polizza Rca per la vettura guidata dal 25enne. Si tratta di una contestazione, quella relativa alla mancata copertura assicurativa dei mezzi, particolarmente grave, perché in caso di incidenti stradali appare evidente l’esigenza di tutelare il rispetto delle norme sulla responsabilità civile verso terzi. Per chi circola con un veicolo privo di copertura assicurativa il verbale ammonta a 866 euro, a cui si aggiunge la sanzione accessoria, eseguita immediatamente, del sequestro amministrativo del veicolo. Il libretto potrà essere restituito al proprietario (che è obbligato in “solido” al pagamento del verbale) solo dopo il pagamento del verbale e la stipula di una copertura Rca di almeno sei mesi.

 

(4 novembre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità