Pubblicità
21.9 C
Reggio nell'Emilia
18.9 C
Roma
PubblicitàErickson 2023
PubblicitàLenovo
HomelavoroUna struttura commerciale in una porzione del fabbricato produttivo in disuso dell’ex...

Una struttura commerciale in una porzione del fabbricato produttivo in disuso dell’ex Maletti

Pubblicità
GAIAITALIA.COM REGGIO EMILIA NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione #Modena twitter@modenanewsgaia #Lavoro

 

In una porzione del fabbricato produttivo in disuso dell’ex Maletti, in strada Ponte Alto a Modena, nella zona tra via Rosmini e via Emilia Ovest, verrà realizzata una struttura commerciale non alimentare medio piccola, con una superficie di vendita di 829 metri quadri, a marchio “Bep’s”, dedicata agli accessori per auto e moto. L’altra parte dell’immobile, invece, verrà rifunzionalizzata rimanendo però adibita ad attività produttive senza impatti ambientali, con due unità operative delle aziende Safim e Dvs che si occupano di logistica per Fca e Tetrapak.

Il progetto di riqualificazione, con la deroga per l’attività commerciale, ha ottenuto il via libera dal Consiglio comunale giovedì 28 marzo con il voto di Pd, Sum, CambiaModena e Modena Volta Pagina; si sono astenuti il Movimento 5 Stelle, Forza Italia ed Energie per l’Italia. Il percorso per la deroga, illustrato dall’assessora all’Urbanistica Anna Maria Vandelli, si è svolto con la procedura semplificata prevista dal documento d’indirizzo “Sblocca Modena – Riqualificazione e riuso per l’occupazione” nel rispetto delle norme igieniche, sanitarie e di sicurezza, con l’obiettivo di riutilizzare un immobile dismesso di quasi 9 mila metri quadri, qualificare il patrimonio edilizio esistente senza aumenti di superficie coperta e con un incremento occupazionale con circa 30 nuove assunzioni.

Il recupero del fabbricato punterà all’efficienza energetica, con il miglioramento dell’edificio nell’ottica della sostenibilità ambientale e per ridurre la dispersione termica, mentre l’impiantistica sarà a basso consumo e recupero di calore. Oltre agli oneri di costruzione, è previsto da parte dell’azienda il versamento di un contributo straordinario di quasi 173 mila mila euro, che si aggiunge anche alla realizzazione di un percorso ciclo-pedonale su via Emilia, di connessione alla viabilità leggera già esistente.

Previsto anche il recupero e la sistemazione delle aree pubbliche a verde e nei parcheggi l’installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici. In almeno il 40 per cento dell’area di sosta, inoltre, è previsto l’utilizzo di una superficie permeabile, con una pavimentazione drenante.

 





 

(30 marzo 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 


 

Reggio nell'Emilia
cielo sereno
23.4 ° C
24.6 °
21.9 °
55 %
0.9kmh
10 %
Lun
29 °
Mar
30 °
Mer
32 °
Gio
33 °
Ven
35 °
Pubblicità