Pubblicità
25.3 C
Reggio nell'Emilia
25.1 C
Roma
PubblicitàErickson 2023
PubblicitàLenovo

WP Briefing: Episode 80: Unlocking Your WordPress Potential with Learn WordPress Tools

Welcome to another episode of the WordPress Briefing! In this episode, your host, Josepha Haden Chomphosy, delves into the incredible resources available to help you broaden your WordPress expertise. Whether you're just starting out or looking to deepen your skillset, these tools and tutorials offer something for everyone. Join us as we explore how Learn WordPress can be your guide on the journey to mastering WordPress, providing invaluable support and community connections along the way.
HomeNotizieFestival Aperto e Festival Dinamico di nuovo a braccetto nel segno del...

Festival Aperto e Festival Dinamico di nuovo a braccetto nel segno del Circo Contemporaneo

Pubblicità
GAIAITALIA.COM REGGIO EMILIA NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Festival Aperto e Festival Dinamico, vicini di casa e anche di data, continuano a collaborare assieme, per la gioia dello spettacolo dal vivo e, in particolare del circo contemporaneo. Anche in questa edizione 2023 i due Festival – l’uno della Fondazione I Teatri e l’altro dell’Associazione Dinamica – si passano idealmente il testimone condividendo alcuni spettacoli.

E’ il caso del travolgente circo femminista delle Josianes in Josianes, ou l’art de la résistence (23 settembre ore 15 e ore 18 e 24 settembre ore 11 e ore 16) ,uno spettacolo di strada che unisce circo, danza e danza verticale che chiude idealmente il Festival Dinamico e apre il Festival Aperto, nel verde cittadino del Parco del Popolo, dove su uno sfondo di acrobazie, coreografie frenetiche e canti polifonici, le quattro componenti femminili della compagnia Les Josianes ci raccontano le loro incredibili avventure ed esplorano il concetto di resistenza femminile. Domenica 24 settembre, ore 18, al Teatro Cavallerizza ecco Mazùt, un affondo nella nostra più profonda realtà ma attraverso le lenti della magia. Questo spettacolo rappresenta un punto di partenza nel percorso artistico dei franco-catalani Baro d’evel, il duo costituito da Blaï Mateu Trias e Camille Decourtye. Un uomo e una donna, eroi e prigionieri, un cavallo selvaggio e un cantante, case di cartone, cieli e pareti di carta. Un’estetica imprevedibile, attraversata da atmosfere magiche legate al nuovo circo, dal rigore della danza contemporanea, dalla poesia del canto e dalla nudità dell’umanità colta in tutta la sua delicatezza e fragilità. Un sogno fragile e sospeso come una bolla di sapone, in cui il tempo assume la qualità di un romantico passo a due o di una visione dal sapore surrealista, che scava e scova il nostro essere animali.

Il Festival Aperto (23 settembre – 19 novembre), quest’anno con il sottotitolo “Algoritmo popolare”, presenta 35 spettacoli, 45 repliche complessive, 8 produzioni e coproduzioni, 8 prime assolute e italiane. Concerti, opere, performance, coreografie, installazioni, spettacoli, multimedia in cui tecnica e fantasia si tengono per mano, in un’opposizione feconda che sollecita il pensiero laterale, l’uscita da gabbie, l’interrogazione critica.

Il Dinamico Festival (7 – 10 settembre) nasce per portare la cultura del circo contemporaneo in Italia, e in particolare a Reggio Emilia. Il festival, nato nel 2010, si è evoluto nel tempo, diventando in pochi anni un evento molto sentito: organizzato nei parchi della città porta a Reggio Emilia artisti e compagnie da tutta Europa.

 

 

(23 settembre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



Reggio nell'Emilia
cielo coperto
25.4 ° C
26.4 °
23.6 °
55 %
1.8kmh
100 %
Mer
25 °
Gio
21 °
Ven
17 °
Sab
22 °
Dom
23 °
Pubblicità