Inchiesta Bibbiano: Claudio Foti condannato a quattro anni in primo grado

0
59

di Redazione, #cronaca

Lo lo psicoterapeuta Claudio Foti, a processo con rito abbreviato per la vicenda degli affidi illeciti della Val d’Enza, è stato condannato a quattro anni all’esito della prima sentenza del processo legato ai fatti di Bibbiano e all’inchiesta Angeli e Demoni. Lo psicoterapeuta gestore della Onlus Hansel e Gretel attende ora la sentenza definitiva dopo i tre gradi di giudizio.

Rinviato a giudizio il sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti per il quale l’accusa è di abuso d’ufficio, nonostante tutto ciò che venne ricamato a fini politici sulla vicenda, ed è stato invece prosciolto dalle accuse di falso. Assolta l’assistente sociale Beatrice Benati per la quale la procura aveva chiesto un anno e sei mesi per violenza privata e tentata violenza privata.

 

(12 novembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata