Con auto rubata che usavano “per divertimento” forzano posto di blocco dei Carabinieri: presi tre “bravi ragazzi”

di Redazione #Fabbrico twitter@gaiaitaliacomRE #Cronaca

 

Una “bravata” che poteva finire in tragedia: tre giovanissimi incensurati, tra cui un minore, a bordo di un pick-up Mitsubishi rubato, hanno forzato un posto di blocco dei carabinieri di Fabbrico dandosi alla fuga. Dopo un inseguimento e un volo di alcuni metri sono finiti all’interno di un canale. Il conducente si è dato alla fuga mentre i due occupanti, un minore e una 18enne reggiani hanno rischiato di fare la fine del topo e sono stati soccorsi e tratti in salvo dai carabinieri che li hanno condotti in ospedale per le cure del caso.

Successivamente i militari hanno identificato e rintracciato il conducente, un 20enne reggiano che, alla stessa stregua due suoi due amici, è finito nei guai. Con le accuse di ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale i carabinieri della stazione di Fabbrico hanno denunciato alla Procura reggiana e a quelle dei Minori di Bologna i due maggiorenni e il minore reggiani. Ancora al vaglio degli inquirenti il capire perché i tre, tutti incensurati, siano entrati in possesso dell’auto che probabilmente intendevano utilizzare per “divertimento”.

 

(13 dicembre 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 




Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*