Reggio Emilia, inchiesta Angeli e Demoni: alcune precisazioni sull’operato dei servizi sociali del Comune di Reggio Emilia in materia di minori

di Redazione #ReggioEmilia twitter@gaiaitaliacom #AngelieDemoni

 

Nell’ambito di una verifica interna effettuata dal Comune di Reggio Emilia che, come già precisato, non ha né ha avuto rapporti con il centro studi Hansel e Gretel se non per l’organizzazione di due convegni, risulta che due minori presenti sul territorio reggiano, e seguiti anche dal servizio sociale di Reggio, hanno usufruito di terapia psicologica da parte della dottoressa Nadia Bolognini su incarico di un soggetto del privato sociale e dell’Asl.

In uno dei due casi il minore si trova nella propria famiglia, ma non si è mai configurata ipotesi di allontanamento poiché è stata la stessa famiglia a rivolgersi ai servizi sociosanitari per un supporto psicologico a fronte di evento traumatico.

Nel secondo caso il minore si trova in casa-famiglia, a seguito di condanna di un adulto per violenza nei suoi confronti.

Si evidenzia che riguardo alla diffusione di notizie false nei confronti dei servizi sociali il Comune procederà a tutelarsi nelle sedi opportune.

Così un comunicato stampa ricevuto in redazione dal Comune di Reggio Emilia.

 

 

(12 agosto 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 


 




Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*