Pubblicità
14.3 C
Reggio nell'Emilia
13.3 C
Roma
PubblicitàErickson 2023
PubblicitàLenovo
HomeNotizie"Anna Bolena", il dramma. In scena al Teatro Municipale Valli

“Anna Bolena”, il dramma. In scena al Teatro Municipale Valli

GAIAITALIA.COM REGGIO EMILIA NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Anna Bolena, di Gaetano Donizetti, tragedia lirica in due atti su libretto di Felice Romani, andrà in scena per la Stagione di Opera, al Teatro Municipale Valli di Reggio Emilia venerdì 9 (ore 20.00) e domenica 11 febbraio (ore 15.30). La direzione musicale dello spettacolo è affidata a Diego Fasolis alla guida della compagine strumentale “I Classicisti” (ex Barocchisti).

Il prestigioso cast vedrà in scena Carmela Remigio, Simone Alberghini, Arianna Vendittelli, Ruzil Gatin e Paola Gardina. In scena il Coro Claudio Merulo diretto da Martino Faggiani. Carmelo Rifici, direttore artistico Lac Lugano, cura la regia, le  scene sono di Guido Buganza, i costumi di Margherita Baldoni,  le luci di Alessandro Verazzi.

Anna Bolena fu la seconda moglie di Re Enrico VIII di Inghilterra e madre della Regina Elisabetta I. La sua figura divenne celebre perché Enrico VIII, innamoratosi di lei, la volle al suo fianco con grande determinazione, ma essendo già sposato dovette affrontare un travagliato processo di annullamento del suo matrimonio con Caterina d’Aragona, che portò allo Scisma anglicano. Anna Bolena però non diede al re il tanto desiderato figlio maschio e questo fu l’inizio della sua fine. Tra lotte politiche e rivalità di corte, Anna fu accusata di adulterio e condannata a morte dopo un processo farsa.

Il Maestro Diego Fasolis sceglie di riportare in vita questa pietra miliare del romanticismo ottocentesco nella sua forma più pura, con una curatissima ricerca filologica. Per l’occasione dirige la nuova compagnia strumentale dei Classicisti, nata dall’Associazione I Barocchisti, che si occupa dell’omonima orchestra barocca. Nei Classicisti confluiscono musicisti che hanno passione per le esecuzioni su strumenti storici e dispongono dell’esperienza e degli strumenti necessari per affrontare il repertorio del primo Ottocento.

L’opera, che aveva debuttato nel 1830, dopo un successo iniziale, era gradualmente uscita dal repertorio fino a quando, nel 1957 al Teatro alla Scala, Maria Callas le aveva regalato una vera e propria seconda vita grazie ad una memorabile interpretazione, nell’allestimento diretto da Gianandrea Gavazzeni con la regia di Luchino Visconti.

In questo allestimento, coprodotto da Lugano Arte e Cultura, Fondazione I Teatri di Reggio Emilia, Fondazione Teatri di Piacenza, Fondazione Teatro Comunale di Modena, Associazione “I Classicisti, Anna è il vero fulcro drammatico di tutta l’opera, personaggio dotato di grandissima forza espressiva. Una caratteristica che, assieme alla precisione psicologica dei personaggi, alla capacità drammatica dei duetti, all’introspezione, così puntuale nel percorso che conduce Bolena fino alla morte, rendono quest’opera quasi unica.

Repliche a Piacenza, Teatro Municipale nei giorni 16 e 18 febbraio, a Modena, Teatro Comunale Pavarotti Freni nei giorni 23 e 25 febbraio 2024. Nuovo allestimento.

foto: Masiar Pasquali

Anna Bolena Carmela Remigio
Enrico VIII Simone Alberghini
Giovanna Seymour Arianna Vendittelli
Lord Riccardo Percy Ruzil Gatin
Smeton Paola Gardina
Lord Rochefort Luigi De Donato
Sir Hervey Marcello Nardis

I Classicisti*
Coro Claudio Merulo di Reggio Emilia
direttore Diego Fasolis
regia Carmelo Rifici
scene Guido Buganza
costumi Margherita Baldoni
luci Alessandro Verazzi
movimenti scenici Alessio Maria Romano
maestro del coro Martino Faggiani
*ex Barocchisti

 

 

(5 febbraio 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità