Pubblicità
15 C
Reggio nell'Emilia
12.3 C
Roma
PubblicitàErickson 2023
PubblicitàLenovo
HomeNotizieA Reggio Emilia torna il Giro d'Italia: il 18 maggio

A Reggio Emilia torna il Giro d’Italia: il 18 maggio

di Redazione Reggio Emilia

L’Italia è il Paese del grande ciclismo internazionale e Reggio Emilia – la città del Tricolore, che nel 2017, anno del 220° anniversario della nascita della Bandiera fu omaggiata di arrivo e partenza di tappa in occasione del Giro 100, quello della centesima edizione – quest’anno torna nuovamente in gara, il prossimo 18 maggio, con l’arrivo della 11ª tappa del 105° Giro d’Italia: la Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia, 203 chilometri attraverso Romagna ed Emilia prevalentemente in pianura, la tappa più lunga delle 21 programmate per il Giro d’Italia 2022. L’arrivo è previsto intorno alle ore 17 in viale Isonzo.

Dal 1927, anno del primo arrivo (vinse Alfredo Binda), Reggio Emilia è nel 2022 Città di Tappa per la settima volta; numerosi sono stati inoltre partenze di tappa e passaggi della gara sul territorio reggiano. Da Reggio Emilia proveniva Armando Cougnet, giornalista, uno dei padri fondatori e primo direttore del Giro d’Italia.

Quale segno del legame della città emiliana con la Corsa Rosa, Rcs Sport – Gazzetta dello Sport, promotore e organizzatore del Giro d’Italia, ha reso possibile l’esposizione – oggi nella Sala del Tricolore in occasione della presentazione del programma di iniziative di avvicinamento alla 11^ tappa “Arriva il Giro!” – del Trofeo Senza Fine che sarà assegnato al vincitore del Giro d’Italia 2022.

Reggio Emilia ha già cominciato a spingere sui pedali: qui è già Giro d’Italia. La città – l’Amministrazione comunale insieme con il Comitato di Tappa e la Fondazione per lo Sport – propone “Arriva il Giro!”, un programma di avvicinamento alla 11^ Tappa, che coinvolge la cittadinanza e “colora di Rosa” tanti spazi pubblici e privati.

“Arriva il Giro!” è organizzato in collaborazione con Comitato provinciale della Federazione ciclistica italiana, Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, Istituti scolastici, Istituzione Nidi e Scuole dell’Infanzia, Fondazione Reggio Children-Centro internazionale Malaguzzi e Reggio Children srl, Pause Atelier dei Sapori, Remida, Collezione Cimurri di biciclette storiche, società e organizzazioni sportive quali Asd Cooperatori, Acsi, Uisp e Csi oltre a Polizia locale e Forze dell’ordine, Protezione civile, Volontari e Negozi del centro storico. E’ un programma denso di iniziative sportive, educative, culturali, come mostre, spettacoli e dibattiti, e di promozione della mobilità sostenibile, rivolte in particolare ai più giovani ma attrattivo per tutte le età, per prepararsi all’arrivo del 18 maggio.

“Arriva il Giro!” identifica Reggio Emilia, una città che nel corrente mandato amministrativo ha voluto dare una significativa svolta alle politiche pubbliche dedicate allo sport, non solo nella partecipazione, ogni anno, a grandi eventi sportivi, ma anche e soprattutto nel mettere al centro la cultura sportiva e i valori dello sport come elementi fondamentali di costruzione di un’idea di città in cui lo stile e la qualità della vita, il benessere della persona e della comunità siano il tratto distintivo di oggi e di domani. Una città in cui lo sport sia in grado di promuovere, anche attraverso forme educative, non solo la salute ma anche valori, comportamenti, occasioni di inclusione e costruzione di comunità, ponendolo al centro progetti realizzati insieme. E infatti, per la costruzione del programma è stato deciso di lavorare con le scuole, il mondo sportivo e dedicare alcuni momenti alla città intera, poiché un evento sportivo di grande rilievo può costruire comunità e partecipazione non solo nel momento in cui accade, ma anche nelle ‘tappe di avvicinamento’.

Protagonista d’eccezione di “Arriva il Giro!”, a raccontare la sua storia sportiva e la bellezza del ciclismo, sarà Sonny Colbrelli, soprannominato Il Cobra, velocista atipico e specialista delle Classiche, vincitore fra l’altro della Parigi-Roubaix e dei Campionati europeo e italiano nel 2021. E con lui, Marco Pastonesi, giornalista e scrittore, firma storica della Gazzetta dello Sport e penna prestigiosa del Giro d’Italia: sarà un piacere ascoltarlo, anche perché i suoi articoli evidenziano di solito un risvolto umano oltre che tecnico, raccontando storie di vita di atleti famosi o anche di semplici gregari.

Non mancherà Gioia Bartali, nipote dell’immortale Ginettaccio, a cui Reggio Emilia è molto legata, dato che nel 2017 ha dedicato una scuola primaria al grande campione. L’intitolazione fu decisa dagli scolari, che avevano studiato la figura di Bartali e avevano appreso che durante il secondo conflitto mondiale, Gino aveva contribuito al salvataggio di 800 cittadini ebrei, aiutandoli a nascondersi sotto mentite spoglie. Durante gli allenamenti, che gli permettevano di spostarsi con una certa libertà lungo le strade della sua Toscana, con suo grande rischio Bartali trasportò, nascosti all’interno del telaio della propria bici, i documenti falsi che permisero agli ebrei di sfuggire a persecuzione e deportazione. Per questo Gino Bartali è annoverato in Israele tra i Giusti fra le Nazioni.

Fra le altre persone protagoniste di “Arriva il Giro!”, anche Morena Tartagni prima ciclista italiana sul podio mondiale, Sandro Donati allenatore di atletica leggera e Adriano Malori, già campione italiano di ciclismo, che parteciperanno a loro volta a una serie di incontri nelle scuole e con il pubblico per parlare della loro esperienza di vita nello sport.

In dettaglio, il programma di “Arriva il Giro!”, dal 30 aprile al 17 maggio; tutte le info saranno reperibili anche sulla pagina web dedicata al Giro d’Italia: www.comune.re.it/giroditalia2022 .

30 aprile, ore 10
Spazio Culturale Orologio, via Massenet 17/a

Giro giro tondo
Inaugurazione mostra, teatri in miniatura, piccole installazioni e laboratori di Fernanda Pessolano
A cura di Associazione Ti Con Zero. Mostra visitabile dal 30 aprile all’8 giugno – accesso libero
4 maggio, ore 11
Gavassa, via Vertoiba
Inaugurazione pista ciclabile
5 maggio, ore 11.30
SD Factory, via Brigata Reggio 29
Incontro–intervista con Sonny Colbrelli
Per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado con il campione italiano ed europeo di ciclismo, vincitore della Parigi-Roubaix 2021
ore 17
Sala del Tricolore, piazza Prampolini 1
Incontro con Sonny Colbrelli
Iniziativa gratuita su prenotazione
6 maggio, ore 20.30
Teatro della Cavallerizza, viale Allegri 8/a
W la fuga
Spettacolo con la Banda Osiris e Alessandro D’Alessandro. Racconti di Massimo Cirri (Caterpillar, Radio 2) e Marco Pastonesi. Iniziativa gratuita su prenotazione
7 maggio, ore 17
Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, palazzo Dossetti, viale Allegri 9
Il mio Giro
Inaugurazione della mostra fotografica di Alessandro Trovati alla presenza dell’autore
Mostra visibile dal 7 al 28 maggio
10 maggio, ore 11.30
SD Factory, via Brigata Reggio 29
Pasolini in bicicletta
Narrazione di Marco Pastonesi, letture di Gabriele Benedetti. Per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado
11 maggio, ore 11.30
SD Factory, via Brigata Reggio 29
Incontro–intervista con Morena Tartagni, prima ciclista italiana sul podio mondiale. Per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado
12 maggio, ore 11.30
SD Factory, via Brigata Reggio 29
Incontro–intervista con Sandro Donati, allenatore di atletica leggera, autore di “I signori del doping”. Per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado
ore 16.30
SD Factory, via Brigata Reggio 29
Incontro con Sandro Donati, allenatore di atletica leggera, autore di “I signori del doping”. Per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado. Iniziativa aperta al mondo sportivo
13 maggio, ore 9.30-12.30
Scuola Bartali, via Premuda 34
Incontro per i bambini e le bambine della scuola primaria intitolata a Gino Bartali con Gioia Bartali e Marco Pastonesi
14 maggio, ore 11.30
SD Factory, via Brigata Reggio 29
Incontro–intervista con Adriano Malori, ex campione italiano di ciclismo, autore di “Rialzati”
Per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado
ore 15
Ritrovo Decathlon, via Piemonte 20/a
Giro di… Reggio Emilia
Pedalata da Decathlon a I Petali. Partecipazione gratuita e libera
15 maggio, ore 9.30-13
Pista di avviamento al ciclismo Giannetto Cimurri, via Marro 2
Festa della bicicletta
A cura di Asd Cooperatori e Decathlon. Partecipazione gratuita e libera
17 maggio, ore 18
Chiostri di San Pietro, via Emilia San Pietro 44/c
Aperitivi in rosa, aspettando il Giro
A cura di Consorzio Quarantacinque e Pause Atelier dei Sapori. Ingresso libero
18 maggio, ore 14
Apertura al pubblico dell’Open Village nel piazzale ex Zucchi, dove è allestito il Quartiertappa
ore 15
Arrivo Giro E (e-bike)
ore 16
Arrivo carovana pubblicitaria e a seguire della Corsa
ore 17
Arrivo della 11ª Tappa in viale Isonzo

Il 18 maggio, giorno d’arrivo della 11ª Tappa del Giro d’Italia Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia, sono previste importanti modifiche all’impianto viabilistico della città, misure necessarie per consentire il passaggio della corsa e per garantire l’incolumità dei concorrenti e del pubblico lungo il percorso.

A presidiare incroci e attraversamenti sul tracciato ci saranno più di cento volontari di Protezione civile e delle associazioni sportive reggiane oltre alle pattuglie della Polizia locale di Reggio Emilia. Già dalla sera di martedì 17 maggio, gli agenti della Polizia locale saranno impegnati a vigilare sul percorso per verificare il tracciato della corsa e permettere il montaggio delle strutture. La gara arriverà nel territorio del Comune di Reggio Emilia da Budrio di Correggio, percorrendo via Lenin, via degli Azzarri, via Fleming, via Montagnani Marelli e via Pasteur. Una volta imboccata la Via Emilia la carovana percorrerà tutta la Statale 9 fino a piazzale Tricolore dove svolterà a destra in viale Piave per raggiungere il traguardo posizionato su viale Isonzo.

Il Comune di Reggio Emilia emanerà una apposita ordinanza di modifica della viabilità, i cui contenuti saranno diffusi alla cittadinanza.

 

 

(27 aprile 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità